Tende da gioco per bambini

Da mettere nella cameretta dei bambini o nella stanza dei giochi. In giardino quando c’è il sole. Le tende da gioco per bambini si prestano ad aiutarli a raccontare storie fantastiche e crearsi un mondo tutto loro pieno di fantasia e magia.

Così come si ha bisogno della compagnia degli altri e della socializzazione, si ha altrettanto bisogno di momenti in cui appartarsi in solitudine. I bambini amano costruirsi nascondigli, amano nascondere oggetti e nascondere se stessi. L’apparire e lo scomparire, il visibile e l’invisibile sono possibilità che affascinano tantissimo i bambini sin dalla più tenera età.

TENDA DA GIOCO CASETTA CASA INTERNI / ESTERNI BAMBINA

TENDA DA GIOCO CASETTA CASA INTERNI / ESTERNI BAMBINA.

Tutto parte dalla nascita. Crescere per un bambino è una grande sfida, esaltante e gratificante. Questo implica un processo graduale, ma doloroso, di separazione dalla mamma. Appena nato, il bambino non riesce a percepirsi separato dalla madre e, col procedere del tempo, comincia a distinguere tra la propria realtà interna fatta di desideri, fantasie, sentimenti, e una realtà esterna costituita da cose e persone con cui entrare in relazione.

Esistono dei giochi particolari che aiutano molto in questa fase delicata. Sicuramente tra i più frequenti nel primo anno di vita ci sono quello del cucù e quello del far cadere continuamente un oggetto. Queste esperienze aiutano i più piccoli a trovare risposte su come funziona il mondo intorno a loro. Una versione più evoluta di questi giochi è il nascondino.

“Soprattutto quando sono piccoli, sembra che i bambini giochino a farsi trovare piuttosto che a nascondersi. Ed è così, perchè i bambini hanno bisogno di sentire che mamma e papà sanno sempre come trovare il loro bambino.”
ROSSINI - URSO

Questo momento di gioco è molto importante per il bambino perché gli permette di affrontare la paura dell’abbandono e il piacere di ricongiungersi al genitore. Il poter decidere quando e dove nascondersi, percependo finalmente la sensazione di poter controllare questa esperienza, che solitamente subisce, lo rinforza e rincuora.

Essere cercati fa sentire i nostri bambini amati e importanti per noi. Inoltre, nascondersi può costituire una sfida, nei confronti dell’adulto, che il piccolo usa per confermare sé stesso. Questo lo aiuta a rinforzare il senso di capacità e di autonomia.

Ricordate quando da bambini vi piaceva rintanarvi in angoli creati come capanne e come vi sentivate protetti, isolati, lontani da tutto anche se c’era solo un telo a separarvi dal resto del mondo?

Questo particolare gioco inizia ad affascinare già intorno ai due o tre anni, ma continua ancora per diverso tempo e si sviluppa e perfeziona crescendo.

Per il bambino piccolo la tana, o il rifugio, si identifica con i primi passi verso l’autonomia. Il rifugio diventerà un posto sicuro dove nascondersi e sentirsi al sicuro. Vedrete che inizieranno a farlo proprio portando qualche libro e giocattolo, in questo modo sarà accogliente anche per fratelli o amici.

Non trascuriamo l’importanza di questo gioco educativo perché aiuta il bambino a concentrarsi su di sé, ad affermare la propria identità, ritagliarsi uno spazio autonomo, anche se nella sicurezza di essere accanto all’adulto.

Kidkraft 00215 tenda castello con tunnel

Ecco la KidKraft Tenda-castello con tunnel: un gioco che ispira alle bambine un'infinità di avventure emozionanti senza neanche uscire di casa. Andranno a ...

Tende da Gioco simbolico

Ci sono quelle per il gioco simbolico…facciamo finta di fare il pirata, il fruttivendolo, il pompiere e il guerriero.Qui di seguito ti voglio consigliare solo alcune tende scelte da me. Se vuoi dare un’occhiata tutte le nostre selezioni clicca qui.

Tende da gioco originalli per un regalo

Ci sono le tende per le fanciulle che vendono dolcetti, che vogliono sentirsi principesse, che vogliono fare la mamma in una bella casetta rosa e che vogliono guidare un bus.Qui di seguito ti voglio consigliare solo alcune tende scelte da me. Se vuoi dare un’occhiata tutte le nostre selezioni clicca qui.

Kalena